Il disegno di Daniele

Mi scrive la mamma di Daniele di anni 11 e del fratellino di 10 anni che "vivono prevalentemente con i nonni. Vorrei conoscere meglio la personalità di Daniele, visto che non è un ragazzino facile da capire… e che presenta qualche problema"

Mi scrive la mamma di Daniele di anni 11 e del fratellino di 10 anni che "vivono prevalentemente con i nonni. Vorrei conoscere meglio la personalità di Davide, visto che non è un ragazzino facile da capire… e che presenta qualche problema".

Il disegno di Daniele, con il sole a sinistra, indica che il padre forse ha delegato troppo le sue funzioni educative alla mamma. Daniele sente invece il bisogno di una mano forte che lo aiuti a superare i timori che l'adolescenza comporta ma che da solo non riesce a superare.

Perché egli possa avere il coraggio di esprimere i propri sentimenti positivi o negativi è necessario che abbia maggiore fiducia in se stesso e nelle figure adulte. Daniele è un ragazzino che medita molto e possiede anche una notevole sensibilità che lo porta a ingoiare più che a esprimere le sue ansie e tensioni. Forse quel bavaglio che mette sulla bocca è indice di un silenzio forzato, dovuto a sentimenti di gelosia verso il fratello minore oppure il segnale di una iperprotettività femminile che può interferire sulla sua sfera affettiva.

Occorre evitare eventuali confronti e cercare di essergli vicino con comprensione senza chiedere troppi perché, anche per scongiurare il pericolo che egli si senta controllato più che aiutato nella sua crescita.

Evi Crotti