Disgelo Totti sul web: «Sto con Luis Enrique»

RomaOra che si avvicina il calcio d’inizio della prima stagione targata stelle a strisce della Roma, Francesco Totti decide di rompere il silenzio che durava da giugno. Lanciando segnali distensivi a Luis Enrique. «Tutti uniti per la Roma, dobbiamo stringerci tutti attorno al nuovo allenatore, alla squadra e alla società per partire nella maniera migliore», il messaggio del capitano giallorosso sul proprio blog. Dopo un’estate trascorsa tra esclusioni, malumori e musi lunghi, la società avrebbe preferito una conferenza stampa del numero dieci. Lui invece ha scelto il suo sito web per tendere la mano al tecnico e per chiarire la sua posizione.
Era inevitabile che a chiudere la polemica dovesse essere Totti. E lui l’ha fatto per non far partire il campionato con una zavorra di un caso irrisolto. Due giorni prima, c’era stato il colloquio a Trigoria con il ds Sabatini: quest’ultimo gli ha richiesto maggior collaborazione al progetto e grande responsabilità, il numero dieci gli aveva confessato di non gradire troppo la posizione in campo, lontana dalla porta, scelta per lui da Luis Enrique. Ieri Totti ha voluto tirare una linea per ripartire da zero, in attesa di una stretta di mano con il dg Baldini (che quest’estate in un’intervista lo aveva accusato di «pigrizia») che sarà a Roma solo da ottobre, conclusa la sua avventura con la Federazione inglese.
«Come sempre ho fatto, mi auguro che quest’annata sportiva regali grandi soddisfazioni ai tifosi», continua la riflessione di Totti, che rivendica l’attaccamento a questa realtà, lui che è il primo tifoso giallorosso. Il capitano si è reso conto che un piccolo passo indietro lo dovrà fare e che andare a uno scontro con l’allenatore e con la società sarebbe devastante. Caso chiuso? Lo diranno i risultati, a partire dal debutto con il Cagliari. Un inizio negativo della Roma potrebbe far riaffiorare qualche ruggine.