Disoccupazione ancora in calo nell’Eurozona

da Milano

Disoccupazione ancora in calo in Europa: in maggio 2007, secondo le rilevazioni Eurostat, il tasso di disoccupazione nei 13 Paesi della zona dell’euro è sceso al 7%, rispetto al 7,1% di aprile e al 7,9% del maggio dello scorso anno. Anche nella Ue a 27 il tasso si è portato al 7% in maggio contro il 7,1% di aprile e l’8% del maggio di un anno fa. Il tasso più basso di disoccupazione è stato registrato in Olanda (3,2%), Danimarca (3,3%), Irlanda (4,1%) e Cipro (4,2%). Il tasso più elevato è stato osservato invece in Slovacchia (10,8%) e Polonia (10,5%). Per l’Italia, mancano i dati del secondo trimestre. Nei primi tre mesi il tasso di disoccupazione registrato era stato del 6,2%. Sull’anno, un calo di disoccupati è stato registrato in ventidue Stati membri, in quattro si è osservato un aumento mentre in Romania il dato è rimasto stabile. Il tasso di disoccupazione maschile nella zona dell’euro è calato dal 6,8% al 5,9% in un anno e dal 7,3% al 6,2% nella Ue-27. La disoccupazione femminile è calata dal 9,3% all’8,4% in Eurolandia e dall’8,9% all’8% nell’Unione allargata. Eurostat ha stimato che nell’Ue-27 i disoccupati totali in maggio 2007 sono 16,4 milioni, di cui 10,4 milioni in Eurolandia. Nel maggio 2006 erano 18,6 milioni, di cui 11,8 milioni in Eurolandia. Nel maggio 2007, il tasso di disoccupazione in Usa è stato del 4,5%, in Giappone del 3,8 per cento.