Disponibile la sentenza che «salva» il gioco texano

Sono disponibili tutte le indicazioni della Corte di Cassazione che con una sentenza dello scorso 25 novembre 2011, aveva indicato che il Poker live Texas Hold'em non era da considerare un gioco d'azzardo punito dall'articolo 718 cp, così come l'organizzazione di tornei di poker texano «in quanto, rientrando nella categoria dei giochi di carte, nel caso in cui la posta di gioco sia costituita esclusivamente dalla sola quota di iscrizione, rientra tra giochi di abilità si sensi dell'articolo 38 della Legge n. 248/2006».