Disposta una perizia sulle cause dell’incendio

Dopo l’incendio scoppiato domenica scorsa in un piano interrato del tribunale di Roma, il pm Maria Cristina Palaia ha disposto una consulenza tecnica per accertarne le cause. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’incendio è da impurtarsi a un surriscaldamento delle batterie di un server alimentate dal generatore elettrico attivato in seguito a un intervento programmato dall’Acea. Maria Cristina Palaia, titolare del fascicolo aperto contro ignoti per incendio doloso, dovrà valutare se sussistono eventuali responsabilità da parte dell’Acea, utilizzando anche un rapporto già presentato dal nucleo investigativo dei vigili del fuoco.