Distributore di benzina va in tilt pieno gratis per decine di auto

In pochi minuti «rubati» 700 litri di carburante. C’è anche chi è stato visto tornare con le taniche

Per alcuni cinisellesi Natale è arrivato in anticipo. In tempi di caro benzina, infatti, sono molti a considerare la possibilità di fare gratuitamente il pieno alla propria auto un grosso regalo. E chi si è trovato casualmente a fare rifornimento alle pompe in via Risorgimento a Cinisello Balsamo l’altra notte ha ricevuto un grande dono.
Probabilmente per un guasto all'impianto, il carburante veniva infatti erogato senza inserire le banconote o le carte di credito nell'apposita macchinetta. Bastava introdurre nel serbatoio l'apposita pistola, premere e la benzina sgorgava copiosamente.
Forse per colpa di coloro che per primi hanno tratto vantaggio dal guasto e ne hanno parlato con amici o hanno portato tutte le auto dei parenti a fare il pieno, in pochissimo tempo dal serbatoio sotterraneo si sono volatilizzati quasi 700 litri di carburante. Oltre mille euro di benzina. Per il benzinaio il danno sarebbe stato più ingente se un suo amico non fosse passato davanti alle pompe e si fosse accorto dell'insolita fila di auto in attesa di fare benzina.
Immediato l'allarme alle forze dell'ordine. Quando la volante della polizia è arrivata nella piazzola del benzinaio si trovavano solo poche vetture che alla vista degli agenti hanno cercato di allontanarsi senza farsi notare. Alcuni hanno detto di aver regolarmente pagato ma altri sembra fossero sprovvisti dello scontrino.
La polizia di Cinisello sta indagando sull'accaduto ascoltando i residenti, il gestore della pompa di benzina e il suo amico. Sembra che alcuni cittadini abbiano visto alcune persone ritornare più volte dal benzinaio per riempire anche numerose taniche.