Disturbi risolti grazie solo a un ditoAcupressione

In Cina si utilizza da oltre 5mila anni: la «pressione che cura» su alcuni punti del corpo eseguita con le dita - o, appena sotto cute, con sottili aghi - che alleggerisce il dolore a livello locale, apportando al tempo stesso benefici ad altre zone del corpo, anche distanti dal punto toccato. Questa disciplina desta sempre più interesse in Occidente, perché l'acupressione è, oggi, il principale metodo di auto-terapia a nostra disposizione che non comporti l'uso di farmaci. Quali i disturbi sui quali possiamo agire con l'acupressione? Ormai ben ne conosciamo l'efficacia per trattare la nausea dovuta ai più svariati fattori (dalla più comune «cinetosi» fino alla nausea gravidica, post-operatoria o da chemioterapia), ma è utile anche in caso di insonnia, raffreddori, disturbi digestivi, contratture muscolari. Per scoprire i punti di digitopressione si può anche scaricare la app da Google Store: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.ammobile.acupressure&feature.CD'A