Le dive del cinema e lo showbusiness

Da «Viale del tramonto» a «Mulholland drive», cinque storie di celluloide che esaltano il fascino femminile

Tra le doti universalmente riconosciute alla settima arte c’è sicuramente quella di essere riuscita ad esplorare gli angoli più suggestivi e seducenti del glamour, esaltando il fascino delle dive, e sottolineando il «lato oscuro» del mondo dello spettacolo. Ed è proprio questo che viene messo sotto la lente d’ingrandimento della rassegna «Dive in scena a Villa Medici» che prenderà il via il prossimo 16 luglio (ore 21.30) con la proiezione del celebre lungometraggio di Howard Hawks Gli uomini preferiscono le bionde, interpretato da Marilyn Monroe al fianco di Charles Coburne e Jane Russell.
Cinque serate per cinque film eccezionali ed emozionanti, da scoprire o da rivedere nella cornice di Villa Medici, sotto le stelle di Roma. Dive immortali come Marilyn Monroe e Jane Russell, Gloria Swanson e Brigitte Bardot e stelle emergenti quali Elisabeth Berkley, Naomi Watts e Laura Harring, alle prese con il mondo spietato dello show. Da lunedì 16 luglio fino al 20 luglio. Ogni sera verrà dato ampio spazio, attraverso un film d’autore, ai diversi volti della fascino femminile e della seduzione dello showbusiness.
Una mora lussuriosa e una frivola bionda con tutti gli uomini ai loro piedi (nel già citato film di Hawks), un’aspirante attrice sprofondata nell’incubo faustiano di Hollywood (Mulholland Drive di David Lynch), la vecchia diva che non può rassegnarsi alla propria fine (Viale del tramonto con una indimenticabile Gloria Swanson diretta da Billy Wilder), la deliziosa ballerina sexy costretta a tutto per far carriera a Las Vegas (Showgirl di Paul Verhoeven), e la bellissima moglie dello sceneggiatore perso nel suo film «fantasma» a Cinecittà (Il disprezzo di Jean Luc Godard): sono le storie che puntano lo sguardo sulla seduzione pericolosa del cinema, ricordandoci che «dietro ogni specchio c’è una vita in frantumi».
Questa mini-rassegna solleticherà di certo l’interesse di non pochi cinefili. Le pellicole Gli uomini preferiscono le bionde e Viale del tramonto, infatti, arrivano direttamente dalla cineteca del British Film Institute e sono le uniche copie di questi titoli in 35 millimetri. Altra rarità è la pellicola del Disprezzo. Si tratta dell’unica copia vistata dall’autore e mai proiettata (in questa versione) in Italia.