Per diventare runner si deve cominciare dalle scarpe

Alimentazione, abbigliamento e libri: consigli utili per iniziare l’attività

Gentile Maurizio, io e mia figlia Martina vorremmo iniziare a correre ma non abbiamo alcuna esperienza al riguardo. Io frequento più giorni alla settimana una palestra: ginnastica posturale ed attrezzi; mia figlia Martina fa invece acquagym. Vorrei avere indicazioni su qualche rivista periodica dedicata al podismo ed alla corsa, nonchè un buon libro che mi dia delle informazioni sull'allenamento alla corsa, sull'abbigliamento, sull'alimentazione e sul tipo di ginnastica da fare in palestra per la corsa.
Francesco Sacco

Gentile Francesco, partiamo subito dall’abbigliamento. Il primo consiglio è quello di acquistare un paio di scarpe da running per evitare inutili infortuni. Su quale scarpa far ricadere la scelta? Il consiglio è andare, in un negozio specializzato in running, con le scarpe che utilizza in palestra. Un commesso esperto capirà dalla forma della sua scarpa se lei è un pronatore, un neutro, o altro. Non ecceda invece in acquisti di abbigliamento. Prenda il necessario ed incrementi solo successivamente, quando avrà stabilito un feeling reale con la corsa, il suo guardaroba. Per iniziare, poi, le invio a parte un semplice programmino (n.d.r. chi ne avesse bisogno, non esiti a scrivermi), che lei e sua figlia sarete liberi di seguire, per arrivare a correre, in 12 settimane, 30 minuti consecutivi. Vedrà che, almeno all’inizio, le farò alternare tratti di corsa ad altri di cammino, incrementando, via via, la sua resistenza. Ribadisco di prestare attenzione alla gradualità. La cosa basilare, all’inizio, è costruirsi una buona resistenza aerobica senza farsi male (mi creda, non sa quanti, per la troppa foga, sono costretti a fermarsi). Quanto al ritmo, correte in modo da respirare facilmente (dovreste riuscire a correre e parlare contemporaneamente, senza problemi). Per l’alimentazione, almeno per queste prime settimane, segua regole di buon senso, evitando, ad esempio, di mangiare entro le due ore dalla seduta. Rilassi i muscoli, alla fine, con qualche esercizio ad hoc. Quanto alle riviste, Correre e Runners world (questa, soprattutto, per i principianti) mi sembrano le più adatte. Per il libro, invece, direi di aspettare. Non dimenticate, ovviamente, i consigli de Il Giornale.
maurizio.acerbi@ilgiornale.it