«Divento sindaco e volo al social forum»

Il Nobel preoccupato per la scarsa trasparenza del suo rivale: mercoledì incontro chiarificatore

I no global lo invitano al prossimo social forum di Caracas. «Appena divento sindaco sarò da voi», risponde Dario Fo dal palco. Il candidato alle primarie dell’Unione vuole portare fino in fondo la sua missione. «La città è narcotizzata, manca la partecipazione collettiva, bisogna tornare a far muovere la gente». E si rivolge, qualche minuto dopo, a Bruno Ferrante, lo sfidante alle primarie per Palazzo Marino sostenuto da Ds e Margherita. «Voglio capire il suo progetto - insiste Dario Fo -. So solo che gli interessa che gli immigrati votino, ma prima diamo la possibilità di vivere a questi immigrati!».
Il premio Nobel l’ha spiegato ieri mattina alla Camera del lavoro. Ospite di un convegno dedicato ai problemi del Sud America, Fo ricorda «violenze e creatività» viste di persona in Colombia e Argentina, accusa l’America, «responsabile di quello che succede». Ma la voglia di parlare di Milano è forte. Fo critica i grattacieli che sorgeranno al posto della vecchia Fiera perché «nasconderanno il sole al quartiere e porteranno un mare di auto». Temi citati anche nella lettera alla città scritta dal premio Nobel e pubblicata nel sito internet di Beppe Grillo. Dario Fo è preoccupato per la poca chiarezza del suo «antagonista maggiore, l’ex prefetto Bruno Ferrante», come lo definisce nella lettera. L'incontro chiarificatore è già stato fissato per mercoledì nella sede milanese dei Ds. Fo lo invita a «scoprire le carte» ma non nasconde i suoi timori. «Che cosa ci sto a fare io se le cose, se la cultura di governo della città restano quelle di adesso?». Vuol dire che si candiderà a sindaco anche in caso di sconfitta alle primarie? «No, no, no - ripete il premio Nobel-. Rispetterò il voto, la paura di essere costretto a farmi da parte c’è, ma porterò avanti la mia battaglia anche in quel caso».
A Caracas, organizzazioni non governative e associazioni di cittadini «contro capitalismi e imperialismi» si riuniranno dal 24 al 29 gennaio, data, quest’ultima, delle primarie a Milano. Sarà il giorno della verità anche per Dario Fo.