La diversità dei sessi genera la civiltà

Si conclude oggi, con un nuovo intervento di Alain de Benoist, il dibattito a cui proprio il pensatore francese ha dato origine sulle pagine del Giornale di venerdì scorso. Nel suo primo intervento De Benoist ha messo in evidenza i molti problemi causati dalla femminilizzazione della società contemporanea. Un fenomeno che ha reso il nostro sistema di valori molto poco «maschile», indebolendo il principio di autorità. All’ideologo della Nouvelle Droite francese hanno risposto prima la nostra giornalista Caterina Soffici e lo psicologo e sociologo Claudio Risé. Ieri sono poi intervenuti su questo tema, fondamentale per capire la nostra attualità, anche il ministro dei Beni culturali Sandro Bondi, Giordano Bruno Guerri, scrittore ed editorialista del Giornale e Domizia Carafoli, firma storica della nostra testata. Tenendo conto delle loro osservazioni De Benoist ci fornisce oggi una brillante sintesi delle sue e delle altrui posizioni.