Dividendo a un euro per la Popolare Emilia

L'assemblea dei soci della Banca Popolare dell'Emilia-Romagna (circa 82mila, in aumento del 2% sul 2004) ha approvato il bilancio 2005 e la distribuzione di un dividendo di 1 euro (0,96 nell'anno precedente), che sarà posto in pagamento l’1 giugno 2006. Lo stacco del dividendo, ai fini della quotazione, avrà luogo il 29 maggio. I dati della capogruppo - ha spiegato l'amministratore delegato Guido Leoni - evidenziano, in un anno non facile, la crescita di raccolta diretta, indiretta e degli impieghi (+13,43%). Per la fine del 2006 è previsto un aumento degli sportelli che dovrebbero arrivare a 290, con particolare attenzione all'area Centro Italia. Sempre a fine 2006, il gruppo Bper conterà oltre 11mila addetti. Il bilancio 2005 del gruppo evidenzia un roe pari al 14,22 e un aumento del 16,54% dell'utile netto (338 milioni). Il cda ha registrato un nuovo ingresso: si tratta dell'imprenditrice modenese Deanna Rossi (eletta al posto di Mario Schiavi che ha lasciato dopo 18 anni), impegnata nella industria meccanica Rossi Motoriduttori.