Un divieto di sosta pagato il 30% in più

Spese postali per le multe: un costo in più per chi già deve pagare la contravvenzione. A volte, come nel caso preso in considerazione dall’avvocato Ermanno Gorpia, addirittura pari a un terzo del totale: per un banale divieto di sosta a Milano si passa da trentacinque (prezzo aggiornato dai 33,60 dell’agosto scorso) a 46 euro. Secondo il legale, l’arbitrarietà e la sproporzione della cifra violerebbero gli articoli 3 e 23 della Costituzione. In particolare mancherebbe ogni controllo di legittimità nello stabilire l’ammontare delle spese. Sotto accusa alcuni articoli del codice della strada: il 201 (comma quattro), il 203 (comma tre) e il 204. L’eccezione di costituzionalità verrà sollevata da Pompeo Menichella, giudice di pace del Tribunale di Milano

Annunci

Altri articoli