Le divisioni costringono Rapetti al ballottaggio

da Acqui Terme

«È un risultato positivo per il centrodestra che non si presentava unito. Al ballottaggio con il sostegno della Lega Nord e della Lista civica che appoggiano Bernardino Bosio potremo superare il 60 per cento, un dato simile ad Alessandria dove la Casa delle Libertà ha sconfitto il centrosinistra»: così Danilo Rapetti sindaco uscente del centro termale (Forza Italia, lista civica Acqui nostra con Rapetti sindaco, An, lista Acqui bella con Rapetti, Udc, Dc per le autonomie) che in piena notte, con la quasi totalità dei voti scrutinati, aveva ottenuto il 43 per cento, commenta il vantaggio sul candidato del centrosinistra Gianfranco Ferraris (Comunisti italiani, Rifondazione, Margherita, Ds, Verdi, Di Pietro Italia dei valori) che si è fermato a circa il 28. Per Bernardino Bosio, sindaco per le due legislature che hanno preceduto quella di Rapetti, quasi il 21 per cento; 7,4 per Michele Gallizzi, lista civica «La città ai cittadini»; 0,7 per Attilio Angelo Tagliafico, per Dc.
Risultati definitivi invece a Serravalle Scrivia che ha eletto sindaco Antonio Molinari (Lista civica per «Serravalle Antonio Molinari sindaco») con 1255 voti pari al 33,9 per cento. Mirco Allegri per «Amici di Serravalle con Allegri», di ispirazione di centrodestra 1152 preferenze pari al 31,12 per cento; Lelio Demicheli sostenuto da «La Nuova Unione» 989 (26,71); Emanuele Dazzi, sindaco uscente, per «La spiga» 306 (8,27).
Ad Alice Bel Colle Aureliano Galeazzo per «Insieme per migliorare» con 373 voti pari al 84,20 per cento batte Maria Luciana Pronzato per «Alternativa cittadini», che si ferma a 70 voti.
A Carezzano Gianfranco Bellingeri, sindaco uscente, per «Insieme per Carezzano» è stato riconfermato con 177 voti pari al 53 per cento contro Enrico Mobiglia, per «Il paese che cambia - Carezzano viva» che arriva solo a 157.
Carrosio sceglie Valerio Cassano «Per Carrosio» attribuendogli 260 preferenze pari all'86,38 per cento contro Angelo Maria Cignatta, sostenuto da Azione sociale con Alessandra Mussolini che ottiene solo 41 voti.