A il «Django d’Or»

Il prestigioso «Django d’Or», un riconoscimento internazionale che, nel nome del chitarrista Django Reinhardt, la Francia riserva ogni anno a critici, operatori culturali e compositori-esecutori della musica afroamericana, è stato assegnato a Franco Fayenz, critico de il Giornale. Altri premi sono stati conseguiti da Gian Mario Maletto de Il Sole 24ore, dal sassofonista sedicenne Francesco Cafiso come musicista rivelazione e dal pianista Antonello Salis fra i solisti già noti e affermati.