Djokovic liquida Ferrer e adesso punta Federer

Novak Djokovic che, dopo le vittorie di quest’estate su Nadal e Federer, avevamo qualificato come il terzo uomo del tennis mondiale, ha mantenuto le promesse e giocherà questa sera la finale di Flushing Meadows. C’era molta attesa ieri per lo scontro tra lui e David Ferrer, lo spagnolo che aveva battuto Nadal a sorpresa. Ferrer ha iniziato il match facendo subito il break. È scappato sul 4-1 ma la reazione di Djokovic è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Mettendo a segno 20 punti a 3, Djokovic è stato capace di rimontare e di chiudere il primo set per 6-4. Nella seconda partita il serbo ha avuto un pesante calo fisico. C’è stato l’intervento del fisioterapista poi del medico ed anche il secondo e il terzo set si sono conclusi per a suo favore 6-4 e 6-3. Con 30 gradi all’ombra e un umidità altissima non era facile pretendere dai due tennisti la perfezione. Mantenere la forma sulla distanza di 3 set su 5 per 15 giorni di fila è il vero problema delle prove del Grande Slam, di conseguenza diventa il segreto dei successi di straordinari campioni come Laver, Sampras e Roger Federer.
Djokovic ce l’ha fatta! Credo che molti appassionati di tennis apprezzino questo risultato. Il giovane serbo che diventa il primo tennista del suo Paese a raggiungere un traguardo di tale prestigio (la finale in un torneo del Grande Slam) ha ancora un ultimo ostacolo da superare, il più prestigioso, il più bello. Per quanto lo riguarda la sua corsa l’ha già vinta. Ormai non ha niente da perdere.