Dl sviluppo, soppressa la norma sulle spiagge

Salta dal decreto sviluppo la norma sui diritti di superficie delle spiagge. Governo e relatori alla Camera hanno infatti accolto alcuni
emendamenti soppressivi della norma che portava a 20 anni il diritto di superficie sugli arenili

Salta la norma del decreto sviluppo che prevedeva un diritto di superficie di 20 anni sulle spiagge. Ad annunciarlo è stato il relatore in commissione finanze, Maurizio Fugazzi, che ha spiegato che verranno riformulati in questo senso gli emendamenti presentati dal pd. Rimangono in piedi le disposizioni sui distretti turistici. Salta la norma del decreto sviluppo che prevedeva un diritto di superficie di 20 anni sulle spiagge. Ad annunciarlo è stato il relatore in commissione finanze, Maurizio Fugazzi, che ha spiegato che verranno riformulati in questo senso gli emendamenti presentati dal pd. Rimangono in piedi le disposizioni sui distretti turistici. «È evidente - ha commentato il presidente della commissione Finanze, Gianfranco Conte - che la questione verrà affrontata nella sua completezza in un altro provvedimento», probabilmente nella comunitaria.