Doblò tampona Tir sull'A1 morti quattro operai

Quattro operai sono morti questa mattina, verso le 6, sull'autostrada Milano-Napoli, nel tratto tra Anagni e Colleferro. All'origine del tamponamento forse un colpo di sonno

Roma - Ancora sangue sulle autostrade italiane. Quattro uomini sono morti alle prime ore della mattina sull'autostrada A1, Milano-Napoli, direzione Roma. Le vittime erano quattro operai di Boville Ernica, in provincia di Frosinone. Nel tamponamento tra il pulmino in cui viaggiavano gli operai, un Fiat Doblò, e un Tir che usciva da una piazzola di sosta hanno perso la vita Fabrizio Arduini, 23 anni, Antonio Fratarcangeli di 59 anni, Marco Marcoccia di 30 anni di Alatri, rimasti incastrati nell'abitacolo. La quarta vittima, deceduta all’arrivo in ospedale, è un cittadino romeno. Secondo quanto accertato dalla polizia stradale il pulmino Fiat Oblò con a bordo gli operai edili si è schiantato contro un Tir che usciva da una piazzola di sosta. L'incidente è avvenuto lungo il tratto di autostrada compreso tra Anagni e Colleferro. Le cause probabili dell’incidente potrebbero essere un colpo di sonno o la velocità eccessiva. Sul posto sono intervenuti le pattuglie della polizia stradale, i vigili del fuoco, il personale di Autostrade per l’Italia. Al momento sono disponibili due corsie e ci sono 5 chilometri di coda. Per chi da Napoli è diretto a Roma, si consiglia l’uscita a Frosinone e l’utilizzo della SS6 Casilina per poi rientrare in A1 a Colleferro.