Docenti e studenti «collegati» senza fili

Da oggi tutti gli studenti e i docenti dell’Università di Genova (comprese le sedi decentrate di Savona e Imperia) potranno collegarsi a internet e accedere a risorse della rete grazie a «GenuaWifi», la rete senza fili dell’Ateneo.
Gli studenti potranno così gestire, fra l’altro, dalla rete universitaria l’automazione dei piani di studio, la prenotazione e la registrazione degli esami.
L’accesso è semplice: a ogni iscritto all’Università verrà fornita una password con la quale potrà procedere all’autenticazione del computer, e da lì «entrare» nel sistema e usufruire dei servizi a disposizione.
Il progetto è stato finanziato dal dipartimento dell’Innovazione tecnologica, dall’Ateneo genovese, dalle facoltà e dai dipartimenti per un costo complessivo di circa 150mila euro.
«Si tratta di un indubbio vantaggio per gli studenti - spiega il Rettore Magnifico, Gaetano Bignardi, nel presentare l’iniziativa -. Ma l’opportunità è altrettanto utile per i docenti che potranno registrare subito l’esito degli esami».
«GenuaWifi» gestisce circa 100 access point, dislocati soprattutto nelle biblioteche e sale letture. Ogni punto d’accesso consente il collegamento di quasi tremila computer, per una velocità di 54 mb/s.
«Ma il numero dei punti d’accesso - spiega il professor Tullio Vernazza, delegato informatica e telematica di Ateneo - è destinato a crescere, in modo da rendere sempre più funzionale il servizio».