Documentario Regista abruzzese presenta un’opera sul terremoto dell’Aquila

Un film sul terremoto che ha colpito L’Aquila, «Canto 6409», del regista abruzzese Dino Viani, sarà presentato fuori concorso a Cannes. È in programma mercoledì prossimo.
È la storia, interpretata da giovani che la stanno realmente vivendo, di una giovane famiglia sfollata in un hotel della costa, dopo la notte del 6 aprile: «Attraverso i loro giovani volti smarriti - spiega il regista - ho cercato di raccontare le crepe insanabili che il terremoto ha aperto nell’anima delle vittime».