La dogana «censura» i libri

Diversi libri, tra cui opere di Milan Kundera e Zorba il greco di Nikos Kazantzakis, sono stati sequestrati alla dogana egiziana, impedendo che venissero presentati alla Fiera del libro del Cairo. Lo ha affermato il loro editore libanese. «Non c’è comunicazione tra le autorità egiziane e gli editori su tali questioni. Mettono al bando i libri senza consultarci, e poi non ce li restituiscono», ha detto Nabil Nofal, responsabile vendite della casa editrice Dar al Adab. «Abbiamo immediatamente capito - ha aggiunto - che si trattava di una censura». Tra le opere sequestrate, l’autobiografia dell’egiziana Nawal al Saadawi, militante femminista, la quale ha dichiarato che un altro dei suoi libri era stato ritirato dalla Fiera per decisione dell’editore egiziano, Madbouli in seguito a pressioni dei servizi di sicurezza.