Dolceacqua diventa il regno dei morti

Benvenuti nell'Ade, assordati dal ritmo incessante di percussioni, accerchiati da lingue di fuoco e blanditi da demoni, streghe e magari dal Conte Dracula in persona. Dolceacqua apre, sabato e domenica, la quinta edizione di «Autunnonero 2010, folklore horror festival» con la «Halloween Gothic Fest» (fino ad oggi «celebrata» a Triora) e si trasforma nel mitico regno dei morti: Piazza Mauro diventa la Pianura degli Asfodeli, zona Scasasse il Tartaro, il Vallone degli Orti i Campi Elisi e il Castello dei Doria nientemeno che l'Erebo, lo spettrale Palazzo di Ade. Lungo il «percorso delle zucche» che si inerpica seguendo i gironi concentrici «naturali» del borgo antico, gli antichi e mitologici custodi guideranno i visitatori in un viaggio nell'ultraterreno, tra incontri nella Sala di Vetro, spettacoli, concerti, in mezzo a creature mostruose e mercatini spettrali, inebriati dai vapori del Rossese e sedotti da curiose raffinatezze al cioccolato.
Ma non solo divertimento. «Questo festival vuole essere qualcosa di più - esordisce Sonia Barillari, presidente del comitato scientifico che ha presentato il programma con il direttore artistico Andrea Scibilia - Vogliamo sottrarre alla banalizzazione questa festa e ritrovare in essa le radici storiche, folkloriche e culturali. Senza contare che la manifestazione è una scommessa in termini sia di ritorno d'immagine che di guadagno: un ottimo investimento sotto tutti i punti di vista». E allora ben venga il Convegno di studi sul Folklore e il Fantastico, seconda edizione, che si terrà a novembre, sabato 13 (ore 15) e domenica 14 (dalle ore 10 e dalle ore 15) a Genova, nel Castello D'Albertis, con tema «Metamorphosis-Miti, Ibridi e Mostri»: un percorso tra il meraviglioso e il mostruoso attraverso il cinema, la letteratura, il folklore, l'antropologia e la criminologia.
Tornando a ponente, appuntamento sabato prossimo (ore 16) al Castello dei Doria di Dolceacqua, per proseguire poi in un dedalo di iniziative, per grandi e piccini, a scelta del visitatore; tra gli eventi collaterali, «Lucrezia» e «Dampyr in Hades», esposizione di tavole originali di Michele Cropera per l'albo speciale del fumetto «Dampyr»; «Il Mostro che mi fa più paura», viaggio nei pensieri e nelle paure dei bambini. Chiude la festa il concerto di «Epica», la famosa band symphonic-metal olandese.
Il calendario dettagliato della manifestazione è visibile sul sito www.autunnonero.com