«Il dolore va risarcito»

«Sono molto vicina in questo momento ai familiari delle vittime. Credo che purtroppo a volte il dolore richieda delle posizioni che risarciscano, anche se il dolore non può essere mai risarcito, e che facciano comprendere che la vita debba essere tutelata al massimo grado». È con queste parole che il sindaco di Milano, Letizia Moratti, ha espresso la propria solidarietà ai parenti delle 118 vittime del disastro aereo di Linate, dopo che ieri due degli imputati sono stati assolti in appello. Da parte sua, senza entrare nel merito della sentenza di appello, il neo assessore alle Infrastrutture e ai trasporti della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, ha dichiarato che «le morti della strage di Linate non sono state vane per noi sotto il profilo della sicurezza nelle infrastrutture per i trasporti, su cui molto lavoro è stato fatto dopo l’incidente, e molto sarà ancora da fare. La sicurezza - ha aggiunto Cattaneo - sarà proprio uno dei miei impegni fondamentali».