Domande populiste per il cattolico che vuole resistere

Perché i governi europei aprono le porte a milioni di migranti offrendo vitto e alloggio, nonché sigarette, schede telefoniche, internet e argent de poche a spese dei cittadini? Perché i cristiani che si oppongono all'ideologia «gender» vengono incriminati mentre i fondamentalisti islamici che nelle strade di Londra gridano «morte all'Occidente!» sono a piede libero? L'annichilimento etico ed economico è un effetto collaterale di una cattiva gestione politica o è stato programmato? Porsi domande del genere è «populismo» e, perciò, squalificante in partenza? Mah.

Rino Cammilleri