Domani 500 mila al via col tema di italiano

«In bocca al lupo»: lo rivolgerà questa mattina il ministro della Pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni, ai circa 500.000 studenti delle scuole superiori che si accingono domani, a sostenere la prima prova - lo scritto di italiano - degli esami di maturità. Una prova alla quale il ministro ha voluto restituire credibilità ripristinando giudizio d’ammissione e commissari esterni.Intanto, sempre più protagonisti nella preparazione degli studenti, i siti web «dedicati» al toto tracce , a 24 ore dall’avvio dell’esame di Stato, sono roventi. Si parte con il tema di italiano, a cui seguirà la seconda prova scritta specifica.