Domani contro il Diavolo ci sarà un Bazzani in più

L’attaccante ha recuperato rapidamente e nel big-match sarà al fianco di Flachi Mercato: Stovini a Genova già nei prossimi giorni Sfuma Biava

Emmanuele Gerboni

Toccare ferro è d'obbligo, perché quest'anno non è che la fortuna stia seguendo con particolare attenzione il cammino della Sampdoria. Ma che Fabio Bazzani abbia grosse chances di essere schierato fra i titolari, domani sera a San Siro contro il Milan, appare fuor di dubbio. Dopo l'1-1 di Udine era stato lo stesso bomber a candidarsi, pur con tutte le cautele del caso: «Sto lavorando duramente - aveva confidato, a gara appena conclusa -, giorno per giorno, e mi sembra che la situazione sia quasi del tutto risolta. A Milano potrei essere addirittura a disposizione del mister. Per me sarebbe importante giocare una partita così intensa. Mi auguro che questo mio desiderio possa trasformarsi in realtà». Detto, fatto. Proprio ieri dallo staff medico blucerchiato sono arrivate buone notizie, per Bazzani. L'affaticamento muscolare che lo aveva bloccato per qualche giorno è praticamente scomparso, i quadricipiti dell'attaccante sono pronti ad affrontare l'ennesima battaglia della carriera. E, contro il Milan, ci sarà proprio lui, al fianco del ritrovato Flachi.
Già: perché è proprio dal fantasista doriano che Novellino si aspetta quei colpi di genio che potrebbero, chissà, regalare un altro sorriso ai tifosi blucerchiati, dopo il brillante successo della gara di andata. Flachi ha dimostrato a Udine di essere, oggi, un elemento imprescindibile sullo scacchiere sampdoriano. E, si sa, con Bazzani al suo fianco, il numero dieci riesce sempre a dare qualcosina di più.
Potenza e fantasia: sono questi gli elementi ai quali Novellino sembra volersi affidare, in vista della trasferta milanese. Ecco perché nell'undici titolare troverà spazio anche un altro pupillo del tecnico: Andrea Gasbarroni, le cui condizioni fisiche sono nettamente migliorate.
In ogni caso, la parola d'ordine in casa Samp è una sola: crederci. «La squadra sta dando segnali importanti - dice lo stesso Novellino - penso che, se escludiamo qualche episodio sfortunato sul quale non voglio più pronunciarmi, ultimamente la Samp abbia fatto vedere buone cose. In tutta sincerità, resto convinto che tutto dipenda dalla buona sorte: se smetterà di voltarci le spalle, il nostro cammino non potrà che migliorare».
Capitolo mercato, per finire. L'ingaggio di Stovini sembra cosa fatta. Il giocatore dovrebbe arrivare a Genova già nei prossimi giorni, e non a giugno come certe voci sostenevano fino a ieri. Nulla da fare, invece, per Biava, che dal Palermo è passato al Lecce. Il ritorno in blucerchiato di Morris Carrozzieri, invece, spalanca le porte a un altro movimento in uscita: quello di Simone Pavan, autore fino a questo momento di una stagione ricca di luci e ombre, sul quale si è concentrata negli ultimi giorni l'attenzione del Bologna. Al termine dell'operazione manca solo l'ufficialità. Non si muoverà da Genova, invece, Castellini: per lui si era fatto avanti il Brescia, la trattativa in pratica non è mai iniziata.