Domani in Moravia si combatte ancora

I campi fra le due città morave di Brno e Slavkov (l’Austerlitz napoleonica) diventeranno domani la scena della ricostruzione della battaglia. Tra coloro che ogni anno partecipano alla rievocazione vi sono anche discendenti dei 74.000 soldati francesi, molti dei quali rimasero lì perché feriti e poi sposarono donne del posto. Poiché i caduti furono ben 35.000, sul terreno si trovano ancora oggi molti reperti, dalle ossa alle granate russe alle pallottole francesi. L’anno scorso fu scoperta una fossa comune di soldati russi. Le rievocazioni della battaglia incominciarono invece negli anni Ottanta, viste con scarsa simpatia dalle autorità comuniste. Domani si riuniranno ad Austerlitz 4.000 «soldati» da tutto il mondo fra i quali anche 300 italiani.