Domani il nuovo ct Cabrini è il favorito

Schiarite sul futuro della panchina dell’Under 21, che sarà ufficializzato domani. La Figc, incassato il rifiuto di Beppe Bergomi che non ha voluto lasciare i microfoni di Sky per imbarcarsi nell’avventura azzurra, sta pensando ad Antonio Cabrini, un altro campione del mondo del ’82. L’ex terzino della Juve ha già esperienze in panchina a Novara e Arezzo. «Certo che mi piacerebbe - commenta -. Mi piacerebbe provare a raggiungere i risultati fatti da due amici come Claudio e Marco. Ci metterei la firma... E comunque in questo momento particolare del calcio italiano è importante il rilancio dei giovani». In seconda battuta il commissario Rossi ha pronto il nome di Giancarlo Camolese, ex allenatore del Torino, attuale tecnico del Vicenza. Abbandono polemico, invece, quello di Claudio Gentile che ha accusato il vicecommissario Albertini di scorrettezze. «Non ho mai promesso niente a Gentile - replica l’ex milanista -. L’ho chiamato dalla Germania, ma a Mondiale in corso non potevo promettere nulla». E sul possibile coinvolgimento di Lippi nella decisione: «L’ho incontrato a Forte dei Marmi, ma abbiamo parlato d’altro».