Da domani il primo libro con "il Giornale"

Opera edita da Mondadori. Il volume sugli anni '40 in vendita a 1,90 euro più il costo del quotidiano. Il racconto del Paese in guerra, le pagine più drammatiche del Novecento

La Storia d’Italia dal 1940 a oggi è un’opera inedita, in otto volumi, scritta da Bruno Vespa in esclusiva per la Casa editrice Mondadori. Ogni volume sarà venduto settimanalmente, a cominciare da domani, in abbinamento con il nostro Giornale (oltre che con i settimanali Panorama e Tv Sorrisi e Canzoni). Il primo volume, quello dedicato al decennio degli anni Quaranta, sarà venduto a 1.90 euro, oltre al prezzo del quotidiano (o della rivista); dal secondo in poi il prezzo sarà invece di 8.90 euro, sempre oltre al costo del quotidiano o del settimanale. Ciascuno dei volumi che compongono questa Storia d’Italia scritta da Vespa è completato da contributi personali di scrittori e giornalisti famosi che hanno avuto modo di approfondire, magari attraverso loro lavori monografici, determinati e particolarmente significativi avvenimenti. Si tratta di contributi che hanno arricchito e impreziosito l’opera di divulgazione storica, attraverso anche testimonianze ed elementi particolari, rendendola così unica.

Ogni volume è dunque dedicato a un decennio (solo gli anni dal 2000 ad oggi sono ripartiti in due volumi) e si parte dal 26 maggio 1940, pochi giorni prima della dicharazione di guerra (10 giugno) quando Benito Mussolini disse a Pietro Badoglio, capo di Stato maggiore generale: «In settembre tutto sarà finito e io ho bisogno di alcune migliaia di morti per sedermi al tavolo della pace». Il volume che inaugura l’opera comincia dunque con quelle che - si legge nella prefazione - «furono le pagine più drammatiche del Novecento. La prima metà del decennio vide scorrere per gli italiani soltanto lacrime e sangue. La seconda guerra mondiale - dissennata come quasi tutte le guerre - lo fu, infatti, doppiamente per noi, che non potevamo permettercela». Il decennio si chiude sostanzialmente con la vittoria della Dc nelle elezioni del 1948, dando così vita a «un sistema politico che avrebbe mantenuto i comunisti all’opposizione per quasi mezzo secolo». E a proposito di urne, ogni volume è completato da una scrupolosa cronologia, risultati delle elezioni nel decennio, bibliografia e indice dei nomi.