Domani test con l’Alessandria. Atzori: «Pronti al 70 per cento»

Vigilia di esordio in casa Sampdoria. Non di campionato, seppure non manchino neppure due settimane, ma di Coppa Italia. Domani (20 e 45) infatti contro i grigi dell'Alessandria, i blucerchiati si presenteranno ai propri tifosi. «Credo che al momento siamo tra il 60 ed il 70% della forma fisica» fa sapere mister Atzori. «C'è ancora da lavorare, ma saremo pronti per il campionato». E l'ex tecnico della Reggina in questo precampionato ha provato più moduli, concentrandosi sul 3-5-2 e sulla sua variante più naturale. Quella del 3-4-3. «Spostando Semioli nel tridente d'attacco». Forse perché per esprimersi meglio nel 3-5-2 o 3-4-1-2 servirebbe un trequartista che ancora non c'è. «Al momento sta giocando Poli in quel ruolo, ma non ha le caratteristiche per esprimersi al meglio. La società comunque, e devo ringraziarla, mi ha fornito un parco attaccanti di primo ordine».
Per arrivare a Franco Brienza del Siena, il tipo di elemento che manca a in mezzo al campo, la chiave potrebbe essere il centrocampista Sammarco oppure l'argentino Tissone. Capitolo portiere. Romero è sempre in stand-by. Si dovrebbe chiudere a giorni. Intanto è arrivato il consenso del trainer doriano. «È il portiere titolare della nazionale argentina e credo che questo basti ad indicare lo spessore del giocatore».
E per chiudere una promessa ai tifosi. «Faremo di tutto per riportare la Sampdoria in A». Loro non sono mai retrocessi. Lo dimostra il numero di abbonati e gli oltre cinquemila tifosi che domenica sosteranno la Samp al Ferraris.