Domenica i primi spari a cinghiali e migratori

Si apre domenica prossima in tutto il territorio provinciale genovese la stagione venatoria per il cinghiale e le specie migratorie e stanziali, come previsto dal calendario faunistico-venatorio disposto dalla Regione Liguria e dai provvedimenti deliberati dalla Provincia.
Quest’anno saranno 7.500 i cinghiali che si possono abbattere in provincia, mentre viene confermato che la stagione di caccia a squadre, con l’uso dei cani, a questi ungulati si svolgerà alla domenica e al mercoledì per concludersi la terza domenica di dicembre (o comunque quando sarà raggiunto il tetto dei nove-decimi del numero dei capi abbattibili, come stabilito dalla legge regionale).
«L’alto numero di cinghiali sul territorio - sottolinea in proposito l’assessore provinciale Renata Briano - provoca un impatto sempre più pesante sulle coltivazioni agricole e sono ormai fin troppo frequenti gli avvistamenti o gli incontri con questi grossi ungulati in prossimità delle aree urbane».
Per quanto riguarda invece la lepre, la Provincia, d’intesa con i due Atc, gli Ambiti territoriali di caccia, ha stabilito che, sempre da domenica prossima, la specie sia cacciabile con modalità differenti: nel territorio dell’Atc 1 (Genova-Ponente) nelle tre giornate fisse settimanali di mercoledì, sabato e domenica con reciprocità nei confronti dei cacciatori provenienti da altre Province, e nel territorio dell’Atc 2 (Genova-Levante) in due giornate, a scelta, tra mercoledì, sabato e domenica. In questo ambito territoriale ogni cacciatore non potrà abbattere più di quattro lepri nell’arco dell’intera stagione venatoria.
Sempre per quanto riguarda la lepre, nel progetto per la valorizzazione delle zone provinciali di ripopolamento e cattura, è stata inoltre istituita una zona di divieto di caccia a Monte Pennello (unità di gestione della lepre dell’Atc 1 compresa tra i Comuni di Genova, Ceranesi, Masone e Mele).
In questa stagione sarà anche sperimentata, per quattro domeniche (dal 16 settembre al 6 ottobre, dall’alba alle 13) la caccia alla pernice rossa: ogni cacciatore non potrà abbatterne più un esemplare a giornata e non più di due in tutto il periodo.