Domenica il primo striscione del Genoa Club Enzo Tortora

Della sua fede genoana non ha mai fatto mistero, anzi, ne andava orgoglioso, la sventolava come una bandiera e non perdeva occasione, anche in tivù, di dichiarare il suo amore per il vecchio grifone. Enzo Tortora genoano, sempre, con forza e passione. Anche quando fu lui a tenere a battesimo la Domenica Sportiva, una prima edizione da lui personalmente ideata e che era improntata allo spettacolo oltre che all’informazione giornalistica. Per questo prima o poi doveva nascere un club genoano intitolato a Tortora.
Il Genoa Club Enzo Tortora è stato istituito in data 24 ottobre 2008 presso gli studi di Primocanale per iniziativa dei soci fondatori avvocato Alfredo Biondi (presidente onorario del club), Francesca Scopelliti, compagna di Enzo Tortora (membro onorario), Vittorio Pezzuto (presidente), Mario Peternostro e Franco Sensi (segretario e coordinatore). Il club conta già una trentina di soci. Tra i primi il senatore Enrico Musso, il cui unico rammarico è stato quello di non essere tra i soci fondatori del club.
Domenica prossima, giorno in cui ricorre l’ottantesimo anniversario della nascita di Enzo Tortora, farà il suo esordio allo stadio di Marassi lo striscione del club, confezionato dal «padre» di tutte le coregrafie rossoblù, Dario Bianchi. Per chi volesse aderire al club, le quote sono di 5 euro per socio onorario, di 20 per socio sostenitore.