Per una domenica Roma è stata capitale della montagna

Si è tenuta ieri al Vittoriano la terza edizione della Giornata internazionale della montagna, con lo scopo di promuovere e valorizzare lo sviluppo sostenibile degli ambienti della montagna, proteggendo a tutti i livelli i territori e le popolazioni, sostenendo la vita e l’integrazione, lo sviluppo economico e sociale nel rispetto della pace e della tolleranza. La giornata si è svolta in due fasi: la mattina alcune tra le piazze più importanti della capitale (piazza del Popolo, piazza San Lorenzo in Lucina, piazza della Rotonda, piazza Santa Maria in Trastevere) hanno fatto da cornice all’esibizione dei cori alpini più importanti d’Italia. Nel pomeriggio le celebrazioni si sono trasferite al Vittoriano, dove alla presenza del ministro agli Affari regionali Enrico La Loggia si sono esibiti la cantante Antonella Ruggiero, l’orchestra delle Alpi e il gruppo folk siciliano «Ballo della Cordella». Madrina d’eccezione la campionessa di sci di fondo e ora vicepresidente del Coni Manuela Di Centa. Dopo la proiezione di filmati storici sui «Miti della montagna» in serata il ministro La Loggia ha premiato i vincitori del premio «Turismo sostenibile».