Una domenica di teatro tutta per i bambini

Dalla favola jazz del Dal Verme alla strega che rapisce il bimbo disobbediente al Parenti

Viviana Persiani

Si celebra oggi la XVI Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia, un’intera domenica ricca di appuntamenti che rappresenta il traguardo di un “Percorso dei diritti” iniziato lo scorso lunedì e passato, in settimana, attraverso diverse tappe che hanno coinvolto e toccato molte realtà milanesi.
Come quella della fiaba jazz presentata come un musical; merito de Il colore delle note. Jazz band favola, lo spettacolo per adolescenti, in scena, alle 11, al Teatro Dal Verme, che, su brani di Enrico Intra, ha come protagonista Lenny, un giovane africano, bravo con la chitarra, che dopo varie traversie, riuscirà ad aprire una scuola di musica per bambini meno fortuanati.
Giornata piena anche al Teatro del Buratto, al Pime (dalle 14), con vari appuntamenti che vertono sul tema dei bambini-soldato. Tra questi, da segnalare lo spettacolo Come è bella Panama! Com’è grande il mondo (ore 16.30) della compagnia Filarmonica Clown, adatto a bambini dai 3 ai 7 anni e, in serata, a chiusura dei lavori, Fanciulli di ferro (ore 20.15), testo introdotto dai Pali e Dispari, testimonial della giornata.
Alle 12, al cinema Apollo, andrà in scena Medianera, monologo teatrale con Bebo Storti dedicato a tutti i bambini resi orfani da guerre, dittature, terrorismo.
Negli spazi del Teatro Strehler, a partire dalle ore 11, guidati dagli animatori del Piccolo, i partecipanti più piccoli incontrano gli attori e il loro “mestiere”, scoprono luoghi generalmente ignoti al pubblico, anche teatrale, tra cui l’attrezzeria, che raccoglie i materiali più vari, utili al gioco di scena, il palco, i camerini e gli attori “al trucco”, la sartoria e i costumi. L’approdo finale è la mostra sulle ombre cinesi a cura di Teatro Gioco Vita (dalle ore 11, largo Greppi, prenotazioni. tel. 02.72.33.31).
Chi passa dalle parti della Triennale potrà agire, in maniera interattiva, con Oreste Castagna e il suo spettacolo Racconti di carta (ore 11, prenotazioni allo 0254122917).
Sempre nell’ambito della giornata per l’infanzia, il Teatro Blu offre l’ingresso gratuito per la favola L’albero delle bolle (ore 16, via Cagliero 2, fino ad esaurimento posti).
Al Franco Parenti, alle 15.30 (anche se non strettamente legato alla giornata), con L’avventura di Nino si potrà seguire la storia di un bimbo che per non aver ascoltato la mamma è finito nel regno di una perfida strega.
Allo Zelig, invece, andrà in scena Andem della compagnia Freak Clown; in questo spettacolo i due artisti mescolano le arti circensi della giocoleria, l’equilibrismo e l’acrobatica con un’impronta fortemente comica.
In piazza Scala i bimbi dai 4 ai 6 anni potranno percorrere il percorso interattivo, con attori e musicisti, de “Il giardino dei diritti di tutti i giorni”, mentre in piazza San Carlo, clown e giocolieri, per l’intera domenica, allieteranno i passanti; in piazza Duomo, poi, in occasione del compleanno del canale digitale terrestre Boing, si potranno trovare giochi gonfiabili e cartoni animati.
Al Tendone Citylife, i bambini potranno, con scatole di catone e tanta fantasia, costruire una città; al Castello, invece, nello spazio gioco “Sforzinda”, favole che aiuteranno a conoscere meglio la storia milanese. Da non perdersi, infine, la suggestiva marcia per i Diritti dell’Infanzia che tra acrobati, giocolieri, band, partirà da piazza Duomo, alle 14.30 per arrivare a piazza Castello.