Domenica tutti a piedi e negozi chiusi

Il blocco del traffico saltato domenica scorsa viene ripescato a sorpresa dalla Regione e programmato per domenica prossima, 5 febbraio 2006. Lo ha annunciato ieri il governatore Roberto Formigoni dopo aver incontrato i sindaci delle aree critiche, Provincie e Associazioni di categoria in occasione della riunione della «Cabina di Regia Aria» regionale. Confermato inoltre il fermo totale del traffico anche per domenica 26 febbraio. Insieme al blocco auto, interdetta pure l’apertura domenicale dei negozi, con esclusione di quelli presenti all’interno dei centri storici delle città con valenza turistica (come appunto Milano e Como).
«La decisione ha ricevuto condivisione e sostegno da parte di tutti gli enti locali e le categorie - ha tenuto a precisare Formigoni -. Il provvedimento è motivato dalla situazione dell'inquinamento e dalle condizioni meteorologiche previste». Dopo due giorni (sabato e domenica) in cui le concentrazioni di pm10 sono scese sotto i 50 microgrammi per metro cubo i livelli medi sono tornati a salire arrivando oltre i 70 microgrammi e continueranno a farlo nei prossimi giorni.