«Don Chisciotte e...» all’ex Paolo Pini la pellicola di Bigoni

Fra gli interpreti Cederna e Ademnur

Viviana Persiani

I saldi principi di Don Chisciotte, idealista che per perseguire una generosa utopia si scontra con la cruda realtà, hanno ancora oggi la forza di ammaliare i portavoce dell'arte. Dopo aver ispirato scrittori come Miguel De Unamuño, musicisti del calibro di Richard Strauss e Jules Massenet, artisti come Doréan, anche la cinematografia ha affondato la sua cinepresa tra le passioni avventurose del protagonista del capolavoro di Cervantes.
Il regista Bruno Bigoni ha, così, impugnato la macchina da presa portando a termine Don Chisciotte e..., un'operazione finalizzata a coinvolgere direttamente sul set gli studenti del corso di Laurea specialistica in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale, sorta all'interno dello Iulm.
L'opera sarà proiettata per il pubblico milanese, martedì (ore 21.30) all'ex Paolo Pini, con ingresso gratuito. Saranno presenti per incontrare il pubblico Bruno Bigoni, Giuseppe Cederna, Renato Sarti e gli studenti dello Iulm.
Il film, interpretato da Giuseppe Cederna e Yousuf Ademnur, si è avvalso anche della partecipazione straordinaria di attori come Corinna Augustoni, Elio De Capitani, Anna Coppola, Paolo Cosenza, Cristina Crippa, Riccardo Magherini, Rossana Mola, Moni Ovadia, Gabriele Salvatores, Renato Sarti.
«Don Chisciotte e... - spiega Bigoni -, non è un'ennesima versione del romanzo di Miguel De Cervantes. Abbiamo riflettuto sulla modernità del testo per cercare il contatto, ancora fortissimo, tra quel testo e l'attualità. Il nostro Don Chisciotte è un eroe moderno. E l'eroe moderno non è colui che vince le battaglie e le guerre. Sono uomini, donne, bambini che al mattino si alzano e non possiedono nulla, e ogni giorno trovano la forza di affrontare la vita e tutto ciò che ne consegue. Noi, in questo film, parliamo degli ultimi».
Don Chisciotte e..., ex Paolo Pini, via Ippocrate 45, martedì ore 21.30, ingresso libero