CON DON GALLO NON CI STO

Leggo l'articolo odierno sul Secolo XIX di Don Gallo «Sindaco,dimmi chi escludi e ti dirò chi sei» e , io da cittadino, «non ci sto». Intanto, invito a non preoccuparsi per i lavavetri,secondo il Sacerdote perseguitati da sindaci idrofobi, perché stanno già ritornando, avendo trovato il magistrato giusto. Xenofobia? Razzismo? Ma danneggiano anche i lavavetri italiani doc! Dia retta a me, la «sinistra radicale» è «radicale che più radicale non si può». I bimbi bruciati a Livorno nella baracca sotto al ponte? E se avessimo (avessero) cominciato a non accettare questa precaria sistemazione? E poi, quel fac-simile di genitori, avranno (...)