Don Mazzi e un maggio di festa

«Io non faccio il prete, sono un prete». A dirlo è Don Mazzi e in quella differenza tra «fare» ed «essere» c'è anche il segreto per cui, alla soglia degli ottant'anni, il piccolo religioso del Parco Lambro, fondatore di Exodus, sembra ancora un ragazzino.
Compatto nel fisico, fermo nello sguardo, alieno dalla minima inflessione retorica nella voce. Insomma un combattente nato, e anche - questa la clamorosa rivelazione durante la conferenza stampa della quinta edizione di MayLive Exodus - un ragazzaccio mancato. «Da giovane ero una testa calda e avrei potuto prendere una brutta direzione, peggiore di quella che hanno preso tanti giovani venuti poi da me. Mi hanno salvato le circostanze e la scoperta di come mi sentivo ad aiutare gli altri: mi sentivo alla grande».
Don Mazzi lascia per qualche ora i suoi ragazzi del centro Exodus al Parco Lambro per raggiungere il cuore di Milano e raccontare il suo nuovo MayLive 2008, cartellone ricco di eventi musicali, sportivi e culturali atteso al parco ogni week-end fino al 2 giugno. Un mese dedicato ai giovani, alle famiglie e ai bambini, protagonisti di quella che Don Mazzi pretende possa essere una «pacifica invasione di un territorio che, 25 anni fa, era l'inferno, per il degrado e la droga. Ancora qualche tempo fa, un taxista si è rifiutato di portarmi dentro il parco, perché era troppo tardi».
Quella zona di città, però, Don Mazzi l'ha cambiata a colpi di tenacia. E di eventi come MayLive. A dire il vero, gli amici non mancano al Mazzi, a cominciare dalla storica madrina della manifestazione, Cristina Parodi e di parecchi musicisti e uomini di spettacolo che si alternano nelle varie edizioni. Questa volta tocca a Fabio Concato, protagonista domenica 1 giugno, presso l'area della Capanna dello Zio Tom, cuore della manifestazione, di un concerto in cui, con la sua band di quattro elementi, ripercorrerà le tappe salienti della propria carriera di cantautore, con brani come Guido piano, Domenica bestiale, Fiore di maggio.
L'esordio del MayLive è per domenica 4 maggio: la Giornata dei bambini, dalle ore 10.30 alle ore 18.30, prevede animazione e didattica, laboratori creativi e una biciclettata. Formula analoga al fine settimana successiva di Parco in comune in collaborazione con l'Assessorato Arredo, Decoro Urbano e Verde, con la partecipazione dei comici di Zelig e Colorado. La musica guadagnerà il palcoscenico domenica 18 maggio con un concerto di band giovanili a partire dalle ore 17 (si esibiranno Elizabeth, Samantha Iorio 4tet e Think Pop). Domenica 25 maggio sarà la volta della musica classica, con il concerto alle 17 dell'orchestra del Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, 37 elementi diretti dal maestro Nevio Zanardi, su musiche di Haendel, Zocarini, Vivaldi e Purcell. Sabato 31 Notte bianca dello sport: dalle ore 19 all'alba del giorno dopo il parco Lambro si apre a tornei di calcio a 5, basket, volley, con la celebrazione della messa a mezzanotte officiata da Don Mazzi, accompagnata dal coro gospel IcontroCanto di Vimercate. Chiusura il 2 giugno con dj set e musica dal vivo, animazione e discoteca all'aperto. Presso il centro Exodus, ogni martedì di maggio, sono previste tavole rotonde su uso etico della tv, bullismo, sport ed educazione.
MayLive Exodus 2008
Parco Lambro
Dal 4 maggio al 2 giugno
Info: 02.21015205