DONATO BILANCIA TRA DUE ANNI È GIÀ FUORI

Diego Pistacchi

«The show must go on. Vero?» Donato Bilancia non ha finito. Lo scrive dal carcere di Padova, da dove sa che presto potrà uscire. Si è anche fissato una data: maggio 2008. Poi avrà i permessi premio che la legge concede a tutti i detenuti, serial killer compresi. «The show must go on. Vero?», chiede a Ilaria Cavo, la giornalista di Porta a Porta, l’ex direttrice di Primocanale che lo ha incontrato quattro volte in carcere, che gli ha fatto la prima intervista dietro le sbarre, che ha avuto con lui un carteggio di 40 lettere. E che ora svela tutti i segreti del serial killer in un libro che parte proprio da una fredda mattina di novembre, davanti al portone del penitenziario di Padova, in attesa del primo incontro con l’uomo che uccise 17 persone in sei mesi. «Dicissette omicidi per caso» s’intitola il libro di Mondadori. Perché non c’è ancora un perché a tanto sangue (...)