Doni magico Perrotta double face

Riccardo Signori

6,5 DONI. Avvio da choc, poi ritrova la magia del portiere ispirato. Due salvataggi nel finale del primo tempo valgono la sua pagnotta.
5,5 PANUCCI. Statua di sale sul gol segnato da Cruz: sentirà qualche rossore. Un tipo esperto come lui non può far la figura dell’allocco sul fuorigioco. Ma ieri sera erano più le figuracce dei figuroni.
6 MEXES. Avvio da invasato, frenetico nel giocar da solo contro tutti. Poi si dà una calmata e serve di più. Ma non evita l’ammonizione che lo terrà fuori al ritorno.
5 CHIVU. Ogni tanto si lascia sfuggire l’uomo. Non ne esce bene nelle mischie d’area. Vien sostituito per un problema muscolare, ma forse è una strizzatina d’occhio dello stellone.
6 BOVO (dal 1’ st). Un po’ elementare nel poggiar palla. Vuol evitare rischi. 5,5 CUFRÈ. Solita faccia da capo indiano, ma non fa paura. L’arco deve essere con poche frecce. Corre e si danna sulla fascia: solletico più che colpi di scure.
6 KHARJA. Gioca con fare digrignante, manda il motore su di giri, ma poi va in fuori giri. Si infila in tutti gli spazi d’attacco senza trarne grandi risultati.
7 DE ROSSI.Lo chiameranno taco de oro. Splendido l’assist inventato dal colpo di tacco per il gol di Mancini. Ci prende, quasi, con un tiro cross, magari sbagliato. Gioca a sprazzi nel primo tempo, molto più deciso e determinato nella ripresa.
6,5 PERROTTA. Mister double face. Nel primo tempo quasi mai illuminato come Lippi, che sta in tribuna, vorrebbe. Di tanto in tanto verticalizza il gioco, incide poco. Qualche volta serve gli avversari. Piace di più con il velo, inteso come giocata. Nella ripresa presenta miglior carta d’identità.
5,5 TOMMASI. Inesorabili momenti di timidezza. Gioco con lo spessore dell’acqua, almeno in fase offensiva. Se serve, picchia.
6 OKAKA. (dal 35’ st). Pungente più di altri.
6,5 MANCINI. Quando accelera fa sognare, poi c’è il brusco risveglio. Non può sbagliare sul gol. Quando gioca sulla fascia si sente a casa. In altre zone si perde. Pericoloso, ma con piede spuntato. Sembra da Inter, non è chiaro in qual senso.
5,5 TADDEI. Altro attaccante di complemento: guizza e sguazza e di tanto in tanto infila palloni che valgono. Salterà il ritorno.
6 ALL. SPALLETTI Senza punte, punta tutto sul gioco. O sul possesso palla.