Doni punisce il Cagliari raggiunto due volte

Bergamo. Fuochi artificiali a scoppio ritardato a Bergamo, ripresa aperta e spettacolare. L'equilibrio si sblocca al 39', su punizione di Budel Fini fa la torre di testa e Zampagna allunga il braccio in area. Per Trefoloni è rigore e Fini realizza. Cagliari vicino al raddoppio, deviazione di testa di Acquafresca sul palo.
Nella ripresa è un'altra Atalanta, ma in contropiede i sardi sono ancora pericolosi. Per un intervento di Pellegrino su Acquafresca l'arbitro fischia un rigore, ma dopo il consulto con l'assistente Giordano ritorna sulla sua decisione e concede solo un corner.
Le occasioni da gol si sussuegono, l'Atalanta pareggia con Capelli, su calcio d'angolo, ma il Cagliari colpisce a sorpresa: Coppola respinge in maniera goffa un forte tiro di Parola e il nuovo entrato Matri, in posizione regolare, corregge in rete.
Del Neri prova la carta Simone Inzaghi,il pareggio arriva però con una punizione del solito Doni, furbo a sorprendere Fortin.