Donna incinta uccisa Il marito: sono innocente

Circa dieci ore di interrogatorio per Roberto Spaccino, l’uomo accusato di omicidio della giovane moglie incinta Barbara Cicioni e da venti giorni in cella di isolamento. Il delitto avvenne nella notte del 24 scorso nella villetta di Compignano di Marsciano. Spaccino però si proclama innocente. I suoi legali hanno spiegato come il loro assistito abbia sottolineato «di non sapere cosa sia successo nella loro villetta» la notte in cui la moglie è stata uccisa. Ha ribadito comunque l’ipotesi di un furto o di una rapina. Riguardo alla bambina che la moglie aveva in grembo, Spaccino ha «negato nella maniera più decisa» che non l’avrebbe riconosciuta. «Non l’ho mai detto e non lo dirò mai» ha affermato.