Donna kamikaze si fa esplodere tra i fedeli: 36 morti

Bagdad. Una donna kamikaze si è fatta saltare alle 18 ora locale a Kerbala, una delle città sante sciite in Irak, in mezzo alla folla dei fedeli che si accingevano alla preghiera del tramonto all’esterno della principale moschea, quella dedicata alla memoria dell’imam al-Hussein. È stata una carneficina: si sono contati 36 morti e almeno 50 feriti. La strage è stata compiuta nel giorno della visita a sorpresa in Irak del vicepresidente americano Dick Cheney. Un altro tragico attentato ha provocato la morte, alla periferia di Bagdad, di cinque ragazzi che stavano giocando una partita di calcio su un campo che è stato centrato da due colpi di mortaio. Altri sette ragazzi sono rimasti feriti.