Donna «offerta» a garanzia di un prestito

Volevano farsi prestare 50mila franchi per rilevare un night nel Locarnese. Come garanzia offrivano i servigi di una giovane donna scelta tra tante. Quattro nomadi francesi sono stati arrestati a Bellinzona con l’accusa di tentata truffa. Due uomini e altrettante donne, in questo periodo «residenti» al campo nomadi di Gudo, avevano avvicinato un ticinese a una stazione di benzina, proponendogli l’affare. Soldi in cambio di una donna. L’uomo, 50 anni, ha finto di assecondare le richieste dei quattro: si è recato in banca per effettuare il prelievo. All’esterno c’era la polizia.

Annunci

Altri articoli