Donna Paola, la vita in cucina di una grande vignaiola

A ottantatré anni è ancora tenace e piena di idee. E soprattutto innamorata della sua terra e dei suoi frutti. Paola Di Mauro è una delle grandi donne del vino italiano da quando, alla fine degli anni Settanta, trasformò una tenuta per la villeggiatura in una delle più fortunate aziende vinicole laziali: Colle Picchioni, che soprattutto grazie al bordolese Vigna del Vassallo ha conquistato onori e premi di ogni genere.
Ma Paola, che è quasi astemia, sfoga la sua passione per i frutti della sua terra in cucina. È una grande chef, di quelle da mercato e da famiglia, anche se molti grandi ristoratori, come l’italoamericano Siro Maccioni, hanno spesso utilizzato in modo informale la sua consulenza. E ora questa vita in cucina viene celebrato con il libro «Le mie ricette. La cucina di una storica donna del vino», da lei stessa presentato all’ultimo Vinitaly. Il volume (edizioni Gambero Rosso, 224 pagine, 16 euro, prefazione di Daniele Cernilli) raccoglie circa 300 ricette i cui segreti nessuno fino a oggi era riuscito a estorcere alla sora Paola. Che non smette mai di deliziarci.