Donna scomparsa tre squilli dal suo cellulare

Tre squilli da uno dei suoi cellulari riaccendono la speranza sulla sorte di Iole Tassitani, la donna di 42 anni, figlia di un notaio, scomparsa ormai da sei giorni a Castelfranco, in provincia di Treviso. Le chiamate, avvenute ieri in mattinata, nel primo pomeriggio e alle 20.30 sono arrivate su un portatile della famiglia così come già era successo una prima volta domenica scorsa. E sarebbero state effettuate da una «cella» di Castelfranco. Gli investigatori non escludono che possano essere tentativi di sviare le indagini. Senza esito, le battute di ricerca. La speranza che alcuni oggetti recuperati nei campi agricoli appartenessero alla donna è svanita.