Donna uccisa a colpi di ascia da ex dipendente di 89 anni

Una donna di 65 anni, Rosanna Piattino, è stata uccisa a colpi d’ascia questa mattina, attorno alle 10, nel campeggio San Martino in località Le Manie, sulle alture di Finale Ligure, nel ponente savonese. La donna, che era la suocera del titolare del campeggio, si trovava all’interno della struttura turistica quando pare sia scoppiata una lite con un 89enne, ex dipendente del camping che aveva lavorato per trent’anni come giardiniere, che l’ha colpita mortalmente a colpi di accetta e si è poi costituito ai carabinieri. A scatenare la furia omicida, la convinzione - da parte dell’anziano - di essere stato sfruttato e di non aver percepito durante gli anni in cui aveva prestato la sua opera nel camping tutto il denaro che gli sarebbe spettato.