Donne rovinate dallo shopping

Perché le donne non sono ricche come gli uomini? Guadagnano bene, a volte anche più dei loro colleghi maschi e si ritrovano prima e più spesso senza un soldo. Gli americani hanno provato a rispondere. Jane Chatzky, nota ed autorevole giornalista economica e autrice di Make money, not excuses, appena pubblicato, fornisce a Time la sua analisi: «Se lo chiedete alle donne vi risponderanno “Non ho tempo, sono troppo disorganizzata, i numeri non sono il mio forte, se ne occupa mio marito”, ma in realtà la ragione è una sola e potrebbero rispondere in coro: “Non avevo niente da mettermi, ho dovuto comprare quella gonna, quella borsetta e quelle scarpe!”». A darle ragione intervengono i dati dell’ultima ricerca dell’Ufficio Statistiche sul Lavoro dell’US Census: dal 12 al 15 per cento delle donne americane sono «acquirenti eccessive», ovvero comprano cose di cui non hanno alcun bisogno per sentirsi meglio. A tale proposito, la psicologa newyorkese Aprile Lane Beson, suggerisce di farsi queste domande prima di comprare alcunché: Come mi sento? Che cosa accadrà se faccio questo acquisto? Che cosa accadrà se non lo faccio? Che cosa potrei fare con gli stessi soldi? Posso aspettare 24 ore? In caso di pentimenti non troppo tardivi, poi, l’economista del Time consiglia alle donne di esercitare un diritto di cui rispetto agli uomini non approfittano quasi mai: quello di recesso.