Donne salite a bordo per viaggiare a gonfie vele

Ispirazioni nautiche e dettagli a prova di mare e vento. Per non rinunciare mai allo stile

Margherita Tizzi

La barca, soprattutto quella a vela, è donna. I tour operator, infatti, confermano che il gentil sesso corrisponde a più della metà dei clienti del settore, tanto che la piattaforma online Sailsquare (it.sailsquare.com), che conta su 1500 skipper e che ha portato questa esperienza alla portata di tutte le tasche, propone addirittura addii al nubilato. Si va da un weekend rilassante sulle coste italiane, fino a lunghe vacanze nel Mediterraneo, Groenlandia, Brasile e Patagonia. Per un corso di vela, invece, ci si può rivolgere alla Federazione Italiana (www.federvela.it). Infine, se c'è una cosa cui le donne non rinunciano, neanche in mezzo al mare, è lo stile.