Doping, caccia agli anabolizzanti vietati: 5 arresti

L'operazione è stata condotta dai Nas di Milano, Roma e Napoli. Sono stati sequestrati migliaia
di flaconi di sostanze anabolizzanti e oscurati tre siti internet che venivano utilizzati per la
vendita al dettaglio

Genova - I carabinieri del Nucleo antisofisticazioni hanno arrestato a Genova una coppia di imprenditori attivi nel settore dell'import-export nell'ambito di una vasta operazione antidoping svolta in varie province italiane. Il magazzino dei due imprenditori, situato nel quartiere di San Fruttuoso, è stato posto sotto sequestro. Nel complesso sono state arrestate cinque persone. L'operazione è stata condotta dai Nas di Milano, Roma e Napoli. Sono stati sequestrati migliaia di flaconi di sostanze anabolizzanti e oscurati tre siti internet che venivano utilizzati per la vendita al dettaglio. Oltre ai genovesi, sono finite in manette due persone a Roma ed una a Cuneo. Le perquisizioni effettuate sono 54 mentre 42 sono le comunicazioni di garanzia ad altrettanti indagati in Piemonte, Liguria e Lazio. L'inchiesta, battezzata "Non Sport", è stata iniziata dai Nas di Cremona e coordinata dalla Procura della Repubblica di Genova nella persona del pm Scorza Azzarà.